Museo del Bargello

Una antica fortezza nel cuore di Firenze, attraversata da secoli di storia

Panoramica

Le mura del cortile medievale sono decorate col simbolo della Podestà, e con sculture del XVI Secolo, tra cui "L'Oceano" di Gianbologna che si trovava anticamente nei giardini di Boboli. Al centro della corte, c'è un pozzo dove avvenivamo le esecuzioni. Dalla corte, si accede al primo salone con le opere di Michelangelo  "Tondo Pitti" e "Bacco", e molte altre sculture mitologiche.

DA SAPERE PRIMA DI PRENOTARE

IMPORTANTE: Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mails: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo [email protected] Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL, Comcast e Sbcglobal.net.

I voucher saranno anche disponibili, un giorno lavorativo dopo la richiesta, alla tua dashboard.

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, si confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto (qualsiasi orario), nella stessa data.

Politica di cancellazione

Una volta confermata la visita, è possibile cancellarla e rimborsare il costo dei biglietti non utilizzati meno il costo del servizio.

Orari di apertura

  • Dal 1 gennaio al 11 aprile e dal 2 novembre al 31 dicembre: 8:15 - 13:50
  • Dal 12 aprile al 1 novembre: 8:15 - 17:00

Chiuso:

  • 1, 3 e 5 lunedì del mese
  • 2 e 4 domenica del mese

L'ingresso per il Museo del Bargello avviene a turni di 15 minuti!
La prenotazione deve essere richiesta con almeno 1 giorno lavorativo di anticipo.
Massimo 30 persone per gruppo.

Categorie di prezzo

Biglietto intero

Biglietto ridotto:

  • i cittadini dell’Unione europea di età compresa tra 18 e 25 anni (presentare documento d’identità)

Biglietto gratuito:

  • Ragazzi minori di 18 anni di qualsiasi nazionalità. I visitatori minori di anni 12 devono essere accompagnati
  • i docenti delle scuole statali italiane con incarico a tempo indeterminato (presentare idonea documentazione)
  • i docenti e gli studenti delle facoltà di architettura, di conservazione dei beni culturali , di scienze della formazione e dei corsi di laurea in lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico, delle facoltà di lettere e filosofia (gli studenti devono presentare certificato d’iscrizione all’anno accademico in corso)
  • i docenti e gli studenti delle Accademie di belle arti (gli studenti devono presentare certificato d’iscrizione all’anno accademico in corso)
  • le guide turistiche nell’esercizio della propria attività professionale (esibire una valida licenza, rilasciata dalla competente autorità)
  • gli interpreti turistici, quando occorra la loro opera a fianco della guida (esibire una valida licenza rilasciata dalla competente autorità)
  • il personale del Ministero per i Beni e le Attività culturali
  • i membri dell’ICOM (International Council of Museums)
  • Per ragioni di studio e di ricerca, attestate da istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, da organi del Ministero per i Beni e le Attività culturali, ovvero per particolari e motivate esigenze, i capi degli istituti possono consentire ai soggetti che ne facciano richiesta l’ingresso gratuito per periodi determinati

Ingresso gratuito la prima Domenica di ogni mese.

In occasione della Giornata internazionale della donna, l’8 marzo 2017 sarà consentito alle donne l’ingresso gratuito nei musei e nei luoghi della cultura statali.

Scuole:
ingresso gratuito; la prenotazione deve essere effettuata direttamente al museo.

Il costo del servizio ed il costo dell'eventuale mostra saranno dovuti anche per riduzioni, gratuità e giornate di gratuità. Preghiamo notare che all'ingresso del museo verrà richiesto un documento d'identità che giustifichi il motivo della riduzione.

Servizio di noleggio audioguide Museo del Bargello

Le audioguide sono disponibili in italiano e inglese.

La durata del percorso guidato è di 1 ora e 40 minuti. Il servizio prevede una selezione delle opere più importanti della Galleria; l’utente sceglie la sala desiderata e viene spiegata la selezione di opere relativa.

Riceverete un voucher di conferma (valido esclusivamente per il noleggio dell'audioguida) insieme al voucher di conferma della visita al museo. Per ritirare l'audioguida, dovrete lasciare questo voucher accompagnato da un valido documento d'identità (solo originali: passaporto, carta d'identità o patente) al bookshop vicino alla biglietteria.

In caso di smarrimento o mancata restituzione dell'apparecchio, il visitatore dovrà pagarne il costo (€ 250.00 per ogni apparecchio).

Museo Nazionale Bargello

Il palazzo fu costruito in 1255 per comissione della Fazione del Popolo come fortezza e arsenale contro le famiglie nobili di Firenze. Fu il primo edifico pubblico monumentale del Consiglio, sede della Podestà. Nel secolo XVI, si trasformò in prigione del capo della polizia, il bargello o sbirro, da cui ha acquistato il nome attuale. In 1865, un'impressionante collezione di sculture del Rinascimento fiorentino e una serie di piccole figure di bronze rinascimentali fu messa in mostra; questa includeva opere d'arte di Michelangelo, Donatello, Cellini e Gianbologna.

Le mura del cortile medievale sono decorate col simbolo della Podestà, e con sculture del XVI Secolo, tra cui "L'Oceano" di Gianbologna che si trovava anticamente nei giardini di Boboli. Al centro della corte, c'è un pozzo dove avvenivamo le esecuzioni. Dalla corte, si accede al primo salone con le opere di Michelangelo " "Tondo Pitti" e "Bacco", e molte altre sculture mitologiche.

Al piano terra ci sono delle opere di Cellini e Giambologna, tra cui "Mercurio" e "Firenze vittoriosa su Pisa".

Al primo piano si trova il Salone del Consiglio, caratterizzato per l'alto soffitto e che fu una volta la sala del tribunale. Qui ci sono alcuni dei più belli lavori di Donatello come il Giovane David di Marmo; San Giorgio, originalmente sculpito per ornare le mura esterna dell'Orsamichele. Ed il David in bronzo realizzato posteriormente con maggior ambiguità. In questo piano si può anche visitare il Salone d'Avorio e la sua collezione Carrand; 265 pieces dei Secoli V e XVII: diptici, piastrelle di ceramiche e reliquiari. Il secondo salone ospita la cassaforte del bargello con preziosi oggetti di ferro battuto.

Da questa sala si accede alla Cappella di Maria Maddalena e il vestibolo della Sagrestia, dove i condannati a morte attendevano la loro esecuzione. I dipinti sacri nel muro sono della scuola di Giotto. Nella sala islamica si possono ammirare tappeti orientali ed esempi di bronzo di Damasco, alcuni provenienti dalle collezioni granducali. Il museo mostra i suoi tesori tra cui si trovano pezzi di un rarissimo pannello e sculture in legno, così come cristallo veneziano. Di grande importanza troviamo la collezioni di maiolica di Urbino, Siena, Orvieto e Firenze, nella sala della maiolica del primo piano.

Al secondo piano si trovano molti esemplari di terracotta smaltata in due sale, tra cui il "Busto di fanciullo" di Andrea della Robbia. C'è anche una mostra di medaglie italiane e una stupenda collezione di bronzi rinascimentali. La sala delle Armi contiene degli avori medievali affascinanticosì come armature e arme.

Dettaglio Prezzi

Orari

Share this Service