Galleria d'Arte Moderna Empedocle Restivo + Mostra

Galleria d'Arte Moderna Empedocle Restivo + Mostra

Oltre duecento opere tra pitture e sculture che illustrano il percorso delle arti figurative in Italia tra Otto e Novecento.

Una delle istituzioni culturali più moderne e vitali della città di Palermo

MOSTRA TEMPORANEA

Henri Cartier-Bresson. Fotografo
Fino al 25/02/2018

140 scatti del grande maestro, per immergerci nel suo mondo, per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.

Quando scatta l’immagine guida che è stata scelta per questa sua nuova rassegna monografica, Henri Cartier-Bresson ha appena 24 anni. Ha comprato la sua prima Leica da appena due anni, ma è ancora alla ricerca del suo futuro professionale. È incerto e tentato da molte strade: dalla pittura, dal cinema. “Sono solo un tipo nervoso, e amo la pittura.” …”Per quanto riguarda la fotografia, non ci capisco nulla” affermava.

Non capire nulla di fotografia significa, tra l’altro, non sviluppare personalmente i propri scatti: è un lavoro che lascia agli specialisti del settore. Non vuole apportare alcun miglioramento al negativo, non vuole rivedere le inquadrature, perché lo scatto deve essere giudicato secondo quanto fatto nel qui e ora, nella risposta immediata del soggetto. Henri Cartier-Bresson non torna mai ad inquadrare le sue fotografie, non opera alcuna scelta, le accetta o le scarta.

Per parlare di Henri Cartier-Bresson – afferma Denis Curti, curatore della mostra a Palermo - è bene tenere in vista la sua biografia. La sua esperienza in campo fotografico si fonde totalmente con la sua vita privata. Due episodi la dicono lunga sul personaggio: nel 1946 viene a sapere che il MOMA di New York intende dedicargli una mostra "postuma", credendolo morto in guerra e quando si mette in contatto con i curatori, per chiarire la situazione, con immensa ironia dedica oltre un anno alla preparazione dell'esposizione, inaugurata nel 1947. Sempre nello stesso anno fonda,insieme a Robert Capa, George Rodger, David Seymour, e William Vandivert la famosa agenzia Magnum Photos. Insomma, Cartier-Bresson è un fotografo destinato a restare immortale, capace di riscrivere il vocabolario della fotografia moderna e di influenzare intere generazioni di fotografi a venire.

La mostra Henri Cartier-Bresson Fotografo è una selezione curata in origine dall’amico ed editore Robert Delpire e realizzata in collaborazione con la Fondazione Henri Cartier-Bresson, istituzione creata nel 2003. L’allestimento attuale è curato da Denis Curti e Andrea Holzherr per conto di Magnum.

Obiettivo della rassegna è far conoscere e capire il modus operandi di Henri Cartier-Bresson, la sua ricerca del contatto con gli altri, nei luoghi e nelle situazioni più diverse, alla ricerca della sorpresa che rompe le nostre abitudini, la meraviglia che libererà le nostre menti, grazie alla fotocamera che ci aiuta ad essere pronti a coglierne e ad immortalarne il contenuto.

 

GAM Palermo - Galleria d'Arte Moderna Empedocle Restivo:

Il Museo espone una collezione permanente di oltre duecento dipinti e sculture, dai primi dell’Ottocento alla metà del Novecento: le grandi tele di formato monumentale di Giuseppe Sciuti, i paesaggi di Francesco Lojacono e Antonio Leto,  i rimandi Art nouveau di Ettore De Maria Bergler, il gusto scintillante e luministico di Giovanni Boldini e la densa stagione del Novecento, testimoniata da autori come Massimo Campigli, Felice Casorati, Mario Sironi, Renato Guttuso, Franz von Stuck, che ci restituiscono le atmosfere e le suggestioni di una moderna capitale europea.

 

Orari d'apertura: dal martedì alla domenica, dalle 9:30 alle 18.30. 

La biglietteria chiude un'ora prima.

 

Accessibilità:

Il Museo dedica una particolare attenzione a rendere accessibile e gradevole a tutti la visita. Il Complesso monumentale di Sant’Anna che ospita il Museo, è totalmente accessibile ai diversamente abili. All’interno è privo di barriere architettoniche ed è dotato di sedie a rotelle elettriche e manuali. La lettura del percorso espositivo è supportata da pannelli introduttivi, in italiano e in inglese, di tutte le sezioni.

 

La prenotazione deve essere richiesta con almeno 1 giorno lavorativo di anticipo.

Risparmia tempo nell'ordinare! Aggiungi al tuo basket tutti i biglietti che vuoi, poi riempi il modulo d'ordine e invia la richiesta. Prima di effettuare l'ordine leggi le Informazioni sull'ordine.

IMPORTANTE: Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mails: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo [email protected] . Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL, Comcast e Sbcglobal.net. I voucher saranno anche disponibili, un giorno lavorativo dopo la richiesta, alla pagina: http://www.weekendinitaly.com/get_vouchers2.php

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, il museo confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto (qualsiasi orario), nella stessa data.

Politica di cancellazione:

Per cancellazioni ricevute una volta assegnato il codice di conferma, e per no show, possiamo rimborsare il costo di biglietti non utilizzati meno il costo del servizio (prevendita e prenotazione online).

 

Come arrivare:

> Dalla stazione centrale alla Galleria d'Arte Moderna

  • a piedi lungo via Roma per circa 700 metri e poi girare a destra su via Discesa dei Giudici (tempo di percorrenza dieci minuti)
  • con l'autobus: 101, 102, 107, 122 e scendere alla terza fermata, proseguire su via Roma e poi girare a destra su via Discesa dei Giudici
  • con le navette Amat per le isole pedonali: "Linea gialla" con fermata su via Sant'Anna
  • con il servizio City Sightseeing tour,  Linea A: dal Teatro Politeama (via Emerico Amari 142) scendere alla fermata n. 3 Quattro Canti e proseguire a piedi da piazza Pretoria per via Discesa dei Giudici (tempo di percorrenza 5 minuti).

> Dall'aeroporto "Falcone Borsellino" alla stazione centrale

  • servizio bus navetta Prestia e Comandé (partenza ogni trenta minuti)
  • treno (partenza ogni trenta minuti circa)

Intitolato a Empedocle Restivo, promotore della sua costituzione a inizio del secolo scorso, il Museo ha aperto i battenti nel Ridotto del Teatro Politeama il 24 maggio del 1910, ponendosi immediatamente come obiettivo principale quello di rendere fruibili le testimonianze dell’esaltante stagione della belle époque in un periodo di grande fermento culturale ricco di nuovi progetti per la città.

Una storia scritta anno dopo anno con lo sguardo sempre rivolto al futuro e che dal 2006 continua all’interno del Complesso monumentale di Sant’Anna, la nuova sede adeguata - sia a livello stutturale che di servizi al pubblico - alle esigenze di un museo del XXI secolo.

Nei nuovi spazi, con un rinnovato ordinamento scientifico, sono esposte oltre duecento opere tra pitture e sculture, suddivise in quattordici sezioni tematiche e monografiche che illustrano il percorso delle arti figurative in Italia tra Otto e Novecento a testimonianza del ruolo che pittori e scultori di rilievo nazionale hanno assunto nelle vicende della Palermo modernista.

Tra i più grandi capolavori: le grandi tele di formato monumentale di Giuseppe Sciuti, i paesaggi di Francesco Lojacono, il naturalismo di Antonio Leto, i rimandi Art nouveau di Ettore De Maria Bergler, il gusto scintillante e luministico di Giovanni Boldini e la densa stagione del Novecento, testimoniata da autori come Massimo Campigli, Felice Casorati, Mario Sironi, Renato Guttuso, Franz von Stuck, che ci restituiscono le atmosfere e le suggestioni di una moderna capitale europea.

Le 214 opere esposte (176 dipinti e 38 sculture) disegnano i percorsi che, dalla fondazione della Galleria fino ad oggi, hanno contribuito alla formazione di un nucleo rappresentativo del meglio dell'arte moderna in Italia: dalle acquisizioni dei primi del Novecento secondo quel gusto che privilegiava gli acquisti presso le più importanti rassegne nazionali e internazionali (come le Biennali di Venezia)  o presso prestigiose gallerie private, ai lasciti e alle donazioni.

Biglietti:

Intero

Ridotto:

  • gruppi (minimo 15 persone)
  • visitatori tra i 19 e i 25 anni
  • maggiori di 65 anni
  • titolari di apposite convenzioni
  • studenti universitari in corso (esibire libretto)

Gratuito:

  • la prima domenica del mese per la collezione permanente
  • visitatori fino ai 18 anni
  • scolaresche
  • insegnanti
  • visitatori diversamente abili con accompagnatore
  • studenti dell’Accademia Belle Arti di Palermo
  • giornalisti (iscritti all’Albo o accreditati)
  • soci ICOM
  • guide turistiche
  • agenti di viaggi e tour operator

Il costo del servizio ed il costo dell'eventuale mostra saranno dovuti anche per riduzioni, gratuità e giornate di gratuità. Preghiamo notare che all'ingresso del museo verrà richiesto un documento d'identità che giustifichi il motivo della riduzione.

ATTENZIONE: L'ingresso al sito prenotato è vietato senza la presentazione del voucher o biglietto. La presentazione della copia dell'ordine non dà diritto all'ingresso. Non sono previste eccezioni a questa regola.
Organizzazione Tecnica Galleria d'Arte Moderna Empedocle Restivo Provided by Galleria d'Arte Moderna Empedocle Restivo
Palermo in Bicicletta
sicilia
Da € 56.00
Palermo e Monreale
sicilia
Da € 78.00
Siracusa e Noto
sicilia
Da € 102.00
Prenota
Da 2.76€
Street Food Tour di Palermo
sicilia
Da € 42.51
Etna e Taormina
sicilia
Da € 112.00