Il meglio di Piazza Signoria: Galleria degli Uffizi e Torre di Arnolfo

Biglietto per la Galleria degli Uffizi e biglietto cumulativo esclusivo per la visita non guidata alla Torre di Arnolfo e visita con Video guida a Palazzo Vecchio

Panoramica

Aggiungi al tuo itinerario questo servizio unico che include le meraviglie di Piazza Signoria: il biglietto per la Galleria degli Uffizi e il biglietto cumulativo esclusivo per la visita non guidata alla Torre di Arnolfo e visita con Video guida a Palazzo Vecchio.

Al momento della conferma, riceverete un voucher per la visita alla Galleria degli Uffizi, uno per la Torre di Arnolfo, uno per la visita a Palazzo Vecchio e uno per la Video guida.

DA SAPERE PRIMA DI PRENOTARE

IMPORTANTE: Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mails: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo [email protected] Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL, Comcast e Sbcglobal.net.

I voucher saranno anche disponibili, un giorno lavorativo dopo la richiesta, alla tua dashboard.

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, si confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto (qualsiasi orario), nella stessa data.

Politica di cancellazione

Una volta confermata la visita, non è possibile cancellarla nè modificarla.

Orari di apertura Galleria degli Uffizi

Orario d'apertura: da Martedì a Domenica: 8:15 - 18:50; lunedì chiuso.

Aperture serali straordinarie:
  • tutti i martedì e mercoledì dal 6 giugno al 8 agosto e dal 22 agosto al 26 settembre, dalle 19:00 alle 22:00 (ultimo ingresso prenotabile: 20:30)

Noleggio audioguide

E' possibile prenotare l'audioguida per la vostra visita alla Galleria degli Uffizi dopo aver selezionato data, ora e numero di biglietti.

Le audioguide sono disponibili in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo e giapponese.

La durata del percorso guidato è di 1 ora e 25 minuti e comprende le sale fino a Caravaggio; da Pasqua 2012 anche le nuove sale relative ai pittori fiamminghi e olandesi.  Il servizio prevede una selezione delle opere più importanti della Galleria; l’utente sceglie la sala desiderata e viene spiegata la selezione di opere relativa.

Riceverete un voucher di conferma (valido esclusivamente per il noleggio dell'audioguida) insieme al voucher di conferma della visita al museo. Per ritirare l'audioguida, dovrete lasciare questo voucher accompagnato da un valido documento d'identità (solo originali: passaporto, carta d'identità o patente) al banco audioguide posto presso il punto di lettura elettronico del biglietto.

In caso di smarrimento o mancata restituzione dell'apparecchio, il visitatore dovrà pagarne il costo (€ 250.00 per ogni apparecchio).

Regole di comportamento

Prima dell’ingresso negli ambienti espositivi, zaini, borse, ombrelli e altri oggetti voluminosi devono essere depositati al guardaroba. Il deposito è gratuito. E' previsto il controllo al metal detector.

Tutti i visitatori sono tenuti a osservare un comportamento conforme alle comuni regole di buona educazione. In generale, non sono ammessi comportamenti di alcun genere, che possono mettere a rischio la sicurezza delle opere o degli altri visitatori. È necessario rispettare le indicazioni generali riportate sulla segnaletica museale e quanto indicato dal personale di sala. È opportuno mantenere un tono moderato della voce. È richiesto un abbigliamento consono all’ufficialità degli ambienti museali (si considera inappropriato, ad esempio, visitare il museo in costume da bagno, o in abiti troppo succinti). È vietato camminare a piedi scalzi e a torso nudo negli ambienti museali.

I visitatori che abbiano meno di 12 anni devono essere accompagnati. I telefoni cellulari devono essere spenti o almeno messi in modalità silenziosa.

È comunque assolutamente vietato:

  • toccare le opere d’arte o avvicinarvi oggetti che potrebbero danneggiarle (con l’unica eccezione dei visitatori ipovedenti e non vedenti, in relazione alle opere incluse nei percorsi loro dedicati)
  • appoggiarsi ai basamenti delle sculture e alle pareti
  • correre negli ambienti museali
  • consumare cibi e bevande nelle aree espositive
  • introdurre bevande in lattina
  • introdurre bevande alcoliche o bevande corrosive (p. e. Coca cola)
  • fumare (il divieto comprende anche le sigarette elettroniche)
  • fotografare con l’uso del flash; fotografare o effettuare riprese video con selfie sticks, stativi e attrezzatture professionali di qualunque genere
  • scrivere o imbrattare i muri
  • abbandonare carte, bottiglie, gomme da masticare o altri rifiuti: usare gli appositi contenitori!
  • introdurre all’interno del museo coltelli e/o attrezzi metallici di vario genere; introdurre qualsiasi tipo di arma da fuoco e/o di materiale pericoloso. È altresì vietato l'ingresso al visitatore armato (anche munito di regolare porto d’armi) ulteriori differenti condizioni dovranno essere previamente comunicate ed eventualmente autorizzate dal Direttore dell’Istituto.
  • Introdurre animali, con l’eccezione dei cani guida per non vedenti, dei servicedog per assistenza ai disabili e degli animali domestici, di cui è certificato il supporto a cure terapeutiche (pet therapy) con certificazioni rilasciate da medici di strutture sanitarie pubbliche.

Il personale di sorveglianza, identificabile dal badge e da apposita divisa, è a disposizione dei visitatori per informazioni sulle collezioni e sui servizi offerti dal museo. Il personale è responsabile della sicurezza delle opere esposte e delle persone e sul rispetto del presente regolamento. I visitatori sono dunque tenuti a attenersi alle indicazioni espresse dal personale di sorveglianza, che all’occorrenza è autorizzato a intervenire e anche ad allontanare coloro che con il loro comportamento mettono in pericolo la sicurezza delle opere d’arte o disturbano gli altri visitatori.

In termini di riprese fotografiche, è permesso scattare fotografie alle opere (ad esclusione di quelle esposte nelle mostre temporanee) ai fini di uso personale e scientifico, non a fini commerciali o per pubblicazioni, per cui va richiesta apposita autorizzazione e corrisposto, ove previsto, il pagamento di un canone.

Si ricorda inoltre che è permesso disegnare e prendere appunti con la matita, o con dispositivi digitali, mentre non è consentito l'uso di colori, cavalletti, leggii e altri supporti o attrezzature ingombranti.

> L’utilizzo dell’ascensore posto all’ingresso del museo è riservato a persone che abbiano esigenze particolari – anche temporanee –, e la capacità massima è di 6 persone alla volta.

Palazzo Vecchio: Info

Biglietto cumulativo per la visita non guidata alla Torre di Arnolfo e visita con Video guida a Palazzo Vecchio.

Al momento della conferma, riceverete un voucher per la visita alla Torre, uno per la visita a Palazzo Vecchio e uno per la Video guida.

La visita dura un'ora e mezza circa, ed è disponibile come segue:

  • Orario estivo (aprile - settembre): dalle 9:00 alle 20:00 (ultimo ingresso il giovedì: 13:00)
  • Orario invernale (ottobre - marzo): dalle 10:00 alle 16:30 (ultimo ingresso il giovedì: 13:00)

Gruppi di massimo 30 persone.

L'acceso alla Torre è sospeso in caso di pioggia, e la visita sarà limitata al solo Ballatoio (Camminamento di Ronda).

La visita è vietata ai minori di 6 anni, e sconsigliata ai visitatori con difficoltà motorie, ai cardiopatici, agli asmatici, a chi soffre di vertigini e di claustrofobia. I minori di 18 anni devono essere accompagnati da un adulto.

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, il museo confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto, nella stessa data.

Video guida di Palazzo Vecchio

Un moderno tablet da 7 pollici con cuffie monouso, con ritiro presso l’Info Point del Museo di Palazzo Vecchio.

Il tablet viene dato in dotazione per un massimo di 2 ore, pertanto l'orario di prenotazione del tablet sarà calcolato in base all'orario della prenotazione dell'attività scelta in abbinamento. Il tablet contiene la spiegazione dei Quartieri monumentali del Museo senza il Camerino di Bianca Cappello.

Le caratteristiche:
- Piantina del Palazzo interattiva
- Circa 60minuti di contenuto video in 6 lingue (italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco e russo)
- Ricostruzioni in 3D (fra le quali il Salone dei Cinquecento, la Camera Verde e La Sala delle Carte Geografiche)
- Photogallery: 60 immagini in alta risoluzione zoomabili

Panoramica

Prenota adesso i tuoi biglietti per il Museo più antico del mondo e fai la tua visita comodamente e senza inutili attese! La prenotazione è semplice e immediata: la Galleria degli Uffizi merita una visita comoda e approfondita.

Dal 1 marzo 2018 il biglietto degli Uffizi consente l’ingresso gratuito al Museo Archeologico Nazionale di Firenze (valido per 5 giorni dalla data dell’utilizzo del biglietto degli Uffizi).

Torre di Arnolfo + Palazzo Vecchio

Visita alla Torre di Arnolfo

La Torre di Palazzo Vecchio, con i suoi 95 m di altezza, svetta sulla città, costituendo uno dei suoi inconfondibili simboli e punti di riferimento. Appartiene al primo nucleo del palazzo, costruito tra il 1299 e l'inizio del Trecento, forse su progettazione di Arnolfo di Cambio, come sede del governo fiorentino.

La severa struttura dell'edificio rispondeva a precise esigenze politico-amministrative, ma aveva anche la funzione di proteggere gli organi di governo dagli attacchi esterni, come attestano la massiccia cortina muraria, il camminamento di ronda con i piombatoi e l'alta torre di avvistamento. La torre inoltre sovrastava simbolicamente le case-torri delle famiglie fiorentine che il governo del "Primo Pololo" aveva imposto di ridurre a un'altezza massima di circa 29 m.

E' costituita da due parti:la prima, realizzata entro el 1302, è inglobata nelle mura del palazzo e impostata sulle fondazioni di una preesistente torre dei Foraboschi, detta della Vacca; la seconda, completata nel successivo ventennio, si eleva in aggetto sui beccatelli del camminamento di ronda, con una soluzione architettonica ardita, dettata dalla volontà estetica di conferire continuità alla facciata dell'edificio.

All'interno della torre, una scala in pietra di 223 gradini conduce all'ultimo livello di avvistamenti merlato che offre una spettacolare vista sulla città. Lungo il percorso si apre una piccola cella, detta Alberghetto, dove furono imprigionati Cosimo il Vecchio nel 1433 (prima di essere esiliato da Firenze, per un solo anno, con l'accusa di avere tramato contro la repubblica) e Girolamo Savonarola nel 1498 (nell'attesa di essere giustiziato come eretico in Piazza della Signoria).

Al di sopra si trovano le due celle campanarie, che ospitano la campana detta Martinella (con la funzione di chiamare a raccolta i fiorentini), la Campana del mezzogiorno e la Campana dei rintocchi. Sulla cuspide svetta la copia dell'antica banderuola segnavento raffigurante il leone Marzocco con il Giglio fiorentino, oggi custodita all'interno del palazzo. L'orologio conserva il meccanismo realizzato dal bavarese Georg Ledel nel 1667, mentre la mostra risale ai restauri novecenteschi.

Visita a Palazzo Vecchio

Da oltre sette secoli il Palazzo della Signoria, più noto come Palazzo Vecchio, è il simbolo del potere civile della città di Firenze.

La visita inizia nel Cortile di Michelozzo, ornato da stucchi e affreschi, e prosegue, al piano superiore, con il Salone dei Cinquecento, dove un maestoso ciclo di pitture celebra l’apoteosi di Cosimo de’ Medici e della città di Firenze e un ricco apparato di statue accompagna il rinomato Genio della Vittoria di Michelangelo. Al secondo piano del museo si trovano gli ambienti privati della corte medicea, tutti sontuosamente decorati e arredati, e fra questi, la mirabile Cappella di Eleonora con pitture di Agnolo Bronzino. Testimonianze importanti della decorazione più antica del Palazzo si conservano nella Sala dell’Udienza e nella Sala dei Gigli, dove si trova anche l’originale della Giuditta di Donatello. Nella Sala delle Carte Geografiche un globo terrestre di dimensioni eccezionali e più di cinquanta pannelli dipinti offrono una straordinaria visione di tutte le parti del mondo conosciute nel XVI secolo. Il Quartiere del Mezzanino ospita una pregevole collezione di dipinti e sculture di epoca medievale e rinascimentale donata al Comune di Firenze da Charles Loeser.

Dettaglio Prezzi

Orari

Share this Service