Museo degli Innocenti: "Happy Hour"

Un pomeriggio d'estate alla scoperta del Museo degli Innocenti con speciale ingresso ridotto e videoguida inclusa.

Panoramica

Un'iniziativa proposta dal Museo per scoprire, ad un prezzo speciale, la storia di uno dei primi istituti al mondo per l'infanzia abbandonata e le meravigliose opere d’arte in esso contenute, a partire dall’elegante edificio in pietra serena progettato da Filippo Brunelleschi.

Potrete accedere al Museo degli Innocenti ad un prezzo ridotto tra le 17:00 e le 18.30 e ritirare la vostra videoguida, disponibile in italiano, inglese, francese e spagnolo, e con percorso adulti o bambini.

Il Museo chiude alle 19:00

Politica di cancellazione: per cancellazioni ricevute una volta assegnato il codice di conferma, e per no show, possiamo rimborsare il costo di biglietti non utilizzati meno il costo del servizio (prevendita e prenotazione online).

Risparmia tempo nell'ordinare! Aggiungi al tuo basket tutti i biglietti che vuoi, poi riempi il modulo d'ordine e invia la richiesta. Prima di effettuare l'ordine leggi le Informazioni sull'ordine.

Politica di cancellazione:
Per cancellazioni ricevute una volta assegnato il codice di conferma, fino a 2 giorni prima della visita, possiamo rimborsare il costo di biglietti non utilizzati meno il costo del servizio (prevendita e prenotazione online). Cancellazioni successive e no show non sono rimborsabili.

Museo degli Innocenti: 'Happy Hour' | Weekend in Italy

Un'iniziativa proposta dal Museo per scoprire, ad un prezzo speciale, la storia di uno dei primi istituti al mondo per l'infanzia abbandonata e le meravigliose opere d’arte in esso contenute, a partire dall’elegante edificio in pietra serena progettato da Filippo Brunelleschi.

Potrete accedere al Museo degli Innocenti ad un prezzo ridotto tra le 17:00 e le 18.30 e ritirare la vostra videoguida, disponibile in italiano, inglese, francese e spagnolo, e con percorso adulti o bambini.

 

Il Museo degli Innocenti

Tutto il percorso museale si sviluppa attorno al tema dell'accoglienza e racconta ai visitatori l'essenza dell'Istituto nei suoi sei secoli di attività, integrando il patrimonio documentario e dell'archivio con quello storico artistico, in un nuovo racconto che crea un filo continuo con la storia stessa dell'istituzione.

L'unicità del Museo degli Innocenti sta proprio nell'aver studiato e aver unito insieme arte, architettura e storia dell’infanzia e al contempo il racconto di sei secoli di impegno nella tutela e promozione dei diritti dei minori. Il nuovo Museo degli Innocenti offre 1456 mq di percorso espositivo disposti su tre livelli e 1655 mq per eventi temporanei e attività educative, un'offerta culturale legata al tema dell'infanzia declinata all’accoglienza.

Al piano seminterrato si racconta la storia e l'evoluzione dell'Istituto degli Innocenti attraverso biografie e memorie personali dei “nocentini” – così venivano chiamati i bambini qui accolti - ospitati nella struttura.

Al piano terra trova spazio il percorso architettonico che racconta l'evoluzione dell'antico Ospedale ricostruendo i successivi interventi di ristrutturazione dell'edificio e di come si sia evoluta anche la funzione dell'Istituto, adeguando gli spazi alle esigenze dell'accoglienza.

Al secondo piano, sopra il portico di facciata, c’è la Galleria che ospita le opere d'arte più preziose. Aperta al pubblico nel 1971 e raccoglie circa cinquanta opere, in maggior parte pittoriche, ma anche alcuni arredi e due busti marmorei, oltre a otto antifonari del XIV e XV secolo.

Le opere esposte sono tutte di proprietà dell'Istituto e fanno parte del patrimonio artistico formatosi nel corso dei secoli o per commissione diretta, o per lasciti, o per diritto di patronato. La Galleria è situata nel locale sopra il portico di facciata che, nel progetto brunelleschiano, era destinato ad "abituro dei fanciulli".

Tra le opere esposte segnaliamo la splendida Adorazione dei Magi (1488) di Domenico Ghirlandaio, commissionata per l'altare maggiore della chiesa; la dolcissima Madonna col Bambino (1450 circa) di Luca della Robbia; la Madonna in trono col Bambino e Santi (1493), tra i capolavori di Piero di Cosimo eseguita per un altare laterale della chiesa; una Madonna col Bambino di Sandro Botticelli eseguita su imitazione di quella più famosa del suo maestro Filippo Lippi; una delicata tavola con l'Incoronazione della Vergine del Maestro della Madonna Strauss (1405 circa).

Politica di cancellazione

Una volta confermata la visita, è possibile cancellarla e rimborsare il costo dei biglietti non utilizzati meno il costo del servizio.

Dettaglio Prezzi

Orari

Leggi tutto

Share this Service