Palazzo Vecchio: Magnifici apparati prospettici

Panoramica

  • Lingue: italiano, inglese, francese
  • per chi: per tutti a partire dagli 8 anni di età.
  • durata: un'ora e trenta minuti
  • numero massimo dei partecipanti: 25 persone
  • quando: giovedì
  • orari: 10,00

Apparati prospettici.

Sui soffitti e le pareti di Palazzo Vecchio sono numerose le vedute e gli scorci di città ed edifici. Osservare alcune di queste rappresentazioni consente di comprendere come gli artisti ricorressero alle regole della costruzione prospettica nella realizzazione di un dipinto, seguendo – più o meno scrupolosamente – le due regole della prospettiva pratica individuate per primo da Filippo Brunelleschi: la costruzione attraverso il punto di vista centrale e quella attraverso il punto di distanza.

Dopo aver confrontato alcuni degli esempi di costruzione prospettica nei dipinti di Giovanni Stradano, Giorgio Vasari e Domenico Ghirlandaio, i partecipanti si trasferiscono nel cosiddetto Soffittone della Sala delle Carte Geografiche dove si svolge il laboratorio interattivo: concepito come una macchina teatrale che si trasforma – di volta in volta – in una grande camera oscura; nell’illusione di spazi architettonici; in una stanza virtuale dove le pareti esistono solo nello specchio convesso; in sculture e dipinti che si trasformano una volta riflessi nello specchio; in un ambiente dove anche le ombre hanno una vita propria.

Dettaglio Prezzi

Orari

Share this Service