La via Appia, Regina Viarum

La più importante delle vie consolari

Panoramica

  • Partenza: All'entrata delle Terme di Caracalla
  • Durata: 4 ore
  • Numero di persone: da 1 a 6
  • Guida privata
  • Potete scegliere la vostra lingua preferita, ne abbiamo 5 diverse!
  • Il Tour è disponibile tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00, ogni ora
  • I tour deve essere prenotato con una settimana d'anticipo
  • Nonostante sia possibile effettuare questo tour in qualsiasi giorno, consigliamo di effettuarlo la domenica perché la via Appia è chiusa al traffico. Essendo un tour privato, è comunque possibile personalizzarlo secondo le vostre specifiche esigenze. La struttura di questo itinerario non prevede la visita alle catacombe.

La via Appia, Regina Viarum

La costruzione della via Appia venne iniziata nel 312 a.C. da parte del Censore Appio Claudio. Inizialmente venne realizzata per pochi chilometri, sopra una strada preesistente che collegava Roma ad Albano (un paese vicino a Roma). Fu la più importante di tutte le strade antiche dell’impero romano, perché rappresentava l’ingresso in Italia dall’oriente e dalla Grecia. La via Appia quindi, non può essere ricondotta ad una semplice strada; la sua importanza per Roma fu tale che rivesti per l’Urbe un importanza culturale e politica di importanza primaria. Il tour inizierà dalle terme di Caracalla, costruite nel 221 a.C. Queste terme sono di particolare importanza perchè sono le uniche in cui si riesce ancora a capire con chiarezza le funzionalità degli ambienti come il Calidarium, il Frigidarium, la Palestra, ecc. Il percorso continua con un autobus pubblico alla volta di templi, altari, archi e sepolcri, di cui la via Appia è costantemente costellata lungo il percorso. La via Appia, ma anche le altre vie consolari, aveva i margini della strada costellati di sepolcri. Le famiglie più ricche infatti, potevano in questo modo mostrare la loro opulenza costruendo sepolcri imponenti, e facendosi ‘pubblicità’ ai numerosi viandanti, che ogni giorno transitavano. Tra i principali monumenti che si visiteranno sulla via Appia c’è sicuramente il Mausoleo di Cecilia Metella, il sepolcro di una ricca aristocratica, e il circo di Massenzio che conteneva l’obelisco oggi sito in piazza Navona. Questo itinerario ricalca quello degli antichi visitatori dell’800 (il famoso “Gran Tour”), e nonostante ci troviamo al di fuori delle mura della città di Roma, i numerosi visitatori che al tempo visitavano questi luoghi, fecero diventare questa zona come una seconda città.

Dettaglio Prezzi

Orari

Share this Service