Gallerie dell'Accademia di Venezia + Hard Rock Cafe Menù Silver

Potrete osservare le collezioni più prestigiose di Italia e a seguire concludere la giornata con un buon pasto

Panoramica

INGRESSO SENZA FILA: Visita alle Gallerie dell'Accademia di Venezia seguita da pranzo o cena all'Hard Rock Cafe (Menù Silver).

Scegliete sul calendario il vostro orario preferito per visitare le Gallerie dell'Accademia. Vi confermeremo l'orario disponibile per la visita più vicino a quello richiesto nella stessa data, e vi prenoteremo anche uno splendido pranzo o cena (che seguirà la vista al museo, a seconda dell'orario confermato e comunque non prima di 3 ore dopo l'ingresso al monumento) presso l'Hard Rock Cafe Venezia, dove vi sarà servito il Menù Silver già incluso nel costo della prenotazione.

Il Menù Silver include:

> 1 Piatto a scelta tra:

  • Hard Rock Burger
  • Hard Rock Cheeseburger
  • Veggie Burger
  • Honey Mustard Chicken Sandwich
  • Chicken Caesar Salad
  • Twisted Mac, Chicken and Cheese Pasta

> 1 Bibita a scelta tra:

  • 1 bibita analcolica
  • 1 caffè
  • 1 thè

> 1 Gelato

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, il monumento confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto, nella stessa data. I biglietti saranno confermati secondo disponibilità del monumento. Vi preghiamo di notare che può essere qualsiasi orario durante l'apertura.

ATTENZIONE: Riceverete un voucher per il monumento e un voucher per il ristorante, dovete stamparli entrambi. Il voucher per le Gallerie dell'Accademia deve essere esibito presso lo sportello prenotati del museo, 15 minuti prima dell'orario confermato; il voucher per l'Hard Rock Cafe deve essere esibito agli Host Stand. Se siete in ritardo per il Cafe, siete pregati di avvertire il Cafe al numero telefonico che sarà indicato sul voucher, prima dell'orario prenotato.

NOTA BENE: La prenotazione del tavolo è del tipo "Skip the line"; ciò significa vi sarà data la priorità nella lista d'attesa, assegnandovi il primo tavolo disponibile al vostro arrivo.

PER GRUPPI SUPERIORI ALLE 8 PERSONE: Per via delle piccole dimensioni del Cafe, la disponibilità del tavolo per la data richiesta è soggetta a riconferma da parte del Cafe.

ATTENZIONE: Selezionando audioguida la visita include anche questo servizio; le audioguide sono disponibili in italiano, inglese, francese, tedesco, giapponese e spagnolo.

La prenotazione deve essere richiesta con almeno 1 giorno lavorativo di anticipo.

Risparmia tempo nell'ordinare! Aggiungi al tuo basket tutti i biglietti che vuoi, poi riempi il modulo d'ordine e invia la richiesta.

Prima di effettuare l'ordine leggi le Informazioni sull'ordine.

IMPORTANTE: Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mails: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo [email protected] . Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL e Sbcglobal.net. I voucher saranno anche disponibili, un giorno lavorativo dopo la richiesta, alla pagina: http://www.weekendinitaly.com/get_vouchers2.php

Politica di cancellazione:
Per cancellazioni ricevute una volta assegnato il codice di conferma, e per no show, possiamo rimborsare il costo di biglietti non utilizzati meno il costo del servizio (prevendita e prenotazione online).

GALLERIE DELL'ACCADEMIA DI VENEZIA

Orario d'apertura: Lunedì dalle 08:15 alle 14.00; da martedì a domenica dalle 08:15 alle 19.15. La biglietteria chiude 45 minuti prima della chiusura del museo

Chiuso 1 gennaio, 25 dicembre.

Le Gallerie dell’Accademia si trovano in Campo della Carità nel Sestiere di Dorsoduro (al n° civico 1050) a Venezia, nelle immediate adiacenze del Ponte dell’Accademia. Sono raggiungibili sia a piedi da P.le Roma o dalla Stazione Ferroviaria (circa 25/30 minuti) che con il vaporetto (Per conoscere gli orari delle linee di navigazione e di terra consultare il sito www.actv.it).

HARD ROCK CAFE VENEZIA

Bacino Orseolo, San Marco, 1192

Orari d'apertura: da lunedì a domenica dalle 11:00 alle 23:30.

Come arrivare:

A piedi da Piazza San Marco, allontanarsi dalla Basilica di San Marco in direzione ovest. Uscire dalla Piazza in Calle del Salvadengo, che svolta a sinistra prendendo il nome di Fondamenta Orseolo. L'Hard Rock Cafe si trova all'angolo a sinistra.

DA SAPERE PRIMA DI PRENOTARE

IMPORTANTE: Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mails: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo [email protected] Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL, Comcast e Sbcglobal.net.

I voucher saranno anche disponibili, un giorno lavorativo dopo la richiesta, alla tua dashboard.

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, il museo confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto (qualsiasi orario), nella stessa data.

IL SERVIZIO COMPRENDE

Biglietto con prenotazione salta la fila

Gallerie dell'Accademia di Venezia + Hard Rock Cafe Menù Silver

Visita alle Gallerie dell'Accademia seguita da uno splendido pranzo o cena (che seguirà la vista al museo, a seconda dell'orario confermato e comunque non prima di 3 ore dopo l'ingresso alle gallerie) presso l'Hard Rock Cafe Venezia, dove vi serviranno il Menù Silver, incluso nel costo della prenotazione.

HARD ROCK CAFE VENEZIA

Venezia, o la "città dei canali", come è spesso definita, è da tempo considerata da molti una delle città più belle del mondo. Estesa lungo 118 piccole isole, questa città di 1500 anni di storia può essere visitata a piedi, in barca o in "gondola".

Il nuovo Hard Rock Cafe Venezia si trova letteralmente dietro Piazza San Marco, la principale attrazione turistica della città. Questo è il più piccolo Hard Rock Cafe d'Europa, con solo 360 metri quadri, ed è situato in un bellissimo palazzo storico, con dalle grandi finestre laterali da cui è possibile ammirare i canali delle città e circa 50 gondole ormeggiate, essendo questo il principale punto di fermata delle gondole per i turisti. Il Cafe è decorato in prezioso stile veneziano e ha un bellissimo candeliere centrale realizzato a mano in vetro dalla famosa fabbrica di vetro di Murano.

Con un succulento menù ricco di piatti americani classici, memorabilia dei più grandi nomi del rock, i classici cocktail Hard Rock, e una serie completa di merchandising specifico della città per commemorare la visita, l'Hard Rock Cafe Venezia è una fermata d'obbligo nella visita a Venezia.

Il Menù Silver include:

> 1 Piatto a scelta tra:

  • Hard Rock Burger
  • Hard Rock Cheeseburger
  • Veggie Burger
  • Honey Mustard Chicken Sandwich
  • Chicken Caesar Salad
  • Twisted Mac, Chicken and Cheese Pasta

> 1 Bibita a scelta tra:

  • 1 bibita analcolica
  • 1 caffè
  • 1 thè

> 1 Gelato

LE GALLERIE DELL'ACCADEMIA DI VENEZIA

Le Gallerie dell'Accademia costituiscono un'importante raccolta di dipinti veneziani dal XIV al XVIII secolo, con capolavori dei più famosi Maestri quali Bellini, Giorgione, Carpaccio, Tiziano, Tintoretto, Veronese e Tiepolo.

Con le soppressioni delle congregazioni religiose e delle magistrature pubbliche veneziane, fu confiscata un'enorme quantità di opere d'arte. Una selezione di capolavori fu inviata alle sede del potere centrale a Parigi, perché fosse esposta al Louvre.

A Venezia molti dipinti di grandissima qualità, soprattutto della scuola locale dal XIV al XVIII secolo, trovarono la loro estrema salvaguardia dalle dispersioni e dalle vendite nella pinacoteca dell'Accademia, che aveva la funzione prioritaria di raccolta didattica per la formazione dei giovani artisti. Nel tentativo di assicurare una panoramica sistematica dell'arte nazionale si tentò di acquisire anche delle opere delle altre maggiori scuole pittoriche italiane, ma dalla fine del secolo si preferì privilegiare la produzione regionale.

L'Accademia dei Pittori e Scultori di Venezia, istituita nel 1750, aveva sede presso il Fonteghetto della Farina in San Marco, ma nel 1807 il governo napoleonico scelse come sede dell'Accademia di Belle Arti di Venezia il compendio della Carità, formato dall'antica chiesa di Santa Maria della Carità, dal Convento dei Canonici Lateranensi, e dalla Scuola grande della Carità.

Il 5 novembre 1807 la scuola si aprì nella nuova sede, e il 10 agosto 1817 la pinacoteca fu aperta al pubblico. I primi nuclei delle collezioni erano costituiti da opere trasportate dalla vecchia Accademia, alcuni dipinti della Scuola della Carità e la raccolta di gessi dell'abate Farsetti. Alcuni dipinti furono restituiti dalla Francia, mentre altri furono ritirati, per misure precauzionali, da chiese veneziane come quella di San Giobbe. Il museo incominciava ad ampliarsi e, quando giunsero i contributi dei privati, i lasciti e le donazioni e s'iniziarono ad acquistare opere significative il patrimonio si arricchì notevolmente anche se si configurava solo come una raccolta di pittura veneta.

Il piano di ampliamento iniziò nel 1819 e si completò nel 1856. Furono costruiti due grandi saloni a sinistra del convento palladiano e, tra i due ambienti furono inserite quattro colonne di marmo. Nel 1829 si ampliò il convento, e nel 1830 si sostituirono nella facciata gli emblemi della Carità con quelli dell'Accademia. Fu divisa la grande aula del pianterreno per dare alle Gallerie un ingresso indipendente dalla Scuola.

Il 13 marzo 1882 le Gallerie dell'Accademia e la Scuola divennero entrambe autonome. Un radicale riordino delle gallerie fu attuato dal 1895. Furono eliminati gli artisti dell'Ottocento e si tentò una successione cronologica. I teleri quattrocenteschi furono raggruppati per cicli e per alcuni fu creato un ambiente poligonale per dare l'idea della continuità pittorica. Le Gallerie acquistarono la definitiva indipendenza dalla Scuola e dall'Accademia solo nel marzo del 1906.

Tra il 1945 e il 1948, furono eliminate le decorazioni in stile e le tinteggiature cupe. I dipinti furono selezionati e privati delle cornici non originali, esposti ad altezza d'occhio, e sono stati creati i gruppi omogenei sono sia dal punto di vista stilistico che cronologico. I progetti di riordino delle sale continuarono per tutti gli anni '50 sotto la guida di Carlo Scarpa, rivelando una grande coerenza formale, creando un rigore stilistico mai raggiunto prima.

Il legame delle Gallerie dell'Accademia con la città di Venezia è molto profondo: le sale contengono molti capolavori provenienti da chiese, scuole e magistrature pubbliche, che aiutano il visitatore a comprendere le soluzioni scelte da un pittore in funzione della destinazione e del significato di un dipinto. In alcuni casi, le opere esposte alle Gallerie sono l'unica testimonianza sopravvissuta di chiese che sono state demolite nel periodo napoleonico e infine alcuni fra i più famosi quadri da arredo privato contenuti nella raccolta sono pervenuti grazie alla generosità di illustri collezionisti veneziani. La direzione del Museo continua a incrementare le collezioni anche con acquisizioni sostenute dal Ministero competente.

Politica di cancellazione

Una volta confermata la visita, è possibile cancellarla e rimborsare il costo dei biglietti non utilizzati meno il costo del servizio.

Dettaglio Prezzi

Orari

Leggi tutto

Share this Service