Torre dell'orologio

Torre dell'orologio

Comprende l'ingresso al Museo Correr, Museo Archeologico Nazionale e Sale Monumentali della Biblioteca Marciana

Uno dei simboli architettonici più celebri di Venezia

Gli acquirenti del Biglietto per la Torre dell’Orologio hanno diritto all’ingresso gratuito al Museo Correr, Museo Archeologico Nazionale e Sale Monumentali della Biblioteca Marciana.

Questa prenotazione avviene attraverso una agenzia autorizzata da Coop Codess Pierreci, concessionario ufficiale dei Musei di Venezia.

La prenotazione deve essere richiesta con almeno 1 giorno lavorativo di anticipo.
Risparmia tempo nell'ordinare! Aggiungi al tuo basket tutti i biglietti che vuoi, poi riempi il modulo d'ordine e invia la richiesta.
Prima di effettuare l'ordine leggi le Informazioni sull'ordine.

NOTA BENE: il concessionario conferma la visita 90 giorni prima della data, per cui la prenotazione garantisce l'inserimento nella lista d'attesa e l'invio del voucher appena lo riceveremo dal concessionario. L'addebito alla carta di credito avviene il giorno lavorativo successivo alla richiesta.

IMPORTANTE:Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mails: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo [email protected] . Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL.

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, il museo confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto, nella stessa data.

Gli spazi interni della Torre hanno dimensioni molto ridotte e si sviluppano su più livelli collegati da scale ripide e strette. Non sono perciò accessibili a chi ha problemi di deambulazione. Non sono consigliabili a chi soffre di claustrofobia, di vertigini, di disturbi cardio-respiratori. Non sono adatti a donne in gravidanza.

L’ingresso è consentito a partire dai 6 anni.

Minimo 2 persone e massimo 12 persone per turno

Italiano: Tutti i giorni alle 12:00 e alle 16:00

Inglese: Da lunedì a mercoledì: 10:00 e 11:00 ; da giovedì a domenica: 14:00 e 15:00

Francese: Da lunedì a mercoledì: 14:00 e 15:00; da giovedì a domenica: 10:00 e 11:00

Visite pomeridiane non disponibili nei mesi estivi.

Politica di cancellazione:
Per cancellazioni ricevute una volta assegnato il codice di conferma, fino a 5 dopo l'invio della conferma, possiamo rimborsare il costo di biglietti non utilizzati meno il costo del servizio (prevendita e prenotazione online). Cancellazioni successive e no show non sono rimborsabili.

La Torre dei Mori è uno dei segni architettonici più celebri di Venezia: sovrasta come un arco di trionfo l'accesso alla nevralgica via commerciale della città, l'antica Merceria. Con il suo grande Orologio astronomico, è un capolavoro di tecnica e di ingegneria, un irrinunciabile elemento dell'immagine stessa di Venezia e ne segna, oramai da cinquecento anni esatti, la vita, la storia e il continuo scorrere del tempo.

Il percorso di visita, effettuabile solo su prenotazione con accompagnatore specializzato, si sviluppa lungo i cinque piani della Torre. Superate le prime scalette in pietra si giunge in una piccola stanza nella quale viene illustrata la storia della Torre. Di qui si può già scorgere l'interessante gioco di puleggi, pesi e contrappesi dell'orologio, che scendono e salgono silenziosi a intervalli regolari. Oltrepassata una scala metallica a chiocciola, si giunge in prossimità della complessa Macchina dell'Orologio che può essere vista da vicino e di cui vengono illustrate le principali funzioni. Un'ulteriore scaletta conduce al piano superiore dove sono ospitate le statue lignee dei Magi e dell'Angelo, nonché le due preziose porte dalle quali, il giorno dell'Epifania e dell'Ascensione, le statue escono in processione. Qui inoltre è possibile vedere dall'interno il meccanismo delle Tamburè con l'indicazione digitale delle ore e dei minuti. Salendo ancora si arriva in una stanza in cui sono conservati antichi reperti della macchina quattrocentesca; da qui si accede alle due terrazze laterali e, attraverso un'altra ripida scaletta a chiocciola, alla terrazza dei Mori dove, oltre a vedere da vicino le colossali statue, si può ammirare una splendida vista di Venezia e della sua laguna.

Il quadrante dell'Orologio della Torre sulla Piazza consta di un cerchio fisso marmoreo dove sono segnate le ore in numeri romani e di una parte mobile composta da un anello maggiore che reca i segni zodiacali con le relative costellazioni, i nomi dei mesi ed i numeri dei giorni; un anello più sottile su cui è fissata la lancetta delle ore in forma di sole con raggiera e lunga coda; un disco più interno con la terra al centro e la luna; la luna, inoltre, ruota sul suo asse a rappresentare le varie fasi. I cerchi mobili sono in legno rivestito di lastre di robusto lamierino di rame smaltato in azzurro; le figure e le stelle sono in rame sbalzato e dorato. I segni zodiacali sono di ottima fattura e risalgono alla versione originaria del quadrante. Con il trascorrere dei giorni e dei mesi la diversa velocità dei moti dei cerchi fa sì che i simboli del sole e della luna entrino ed escano dai settori delle costellazioni rappresentate nello zodiaco.

Il quadrante verso le Mercerie è costituito da un cerchio marmoreo esterno con le ore segnate in numeri romani. All'interno si trova un tondo in mosaico azzurro disseminato ordinatamente di stelle d'oro. Nella parte interna si trova un disco mobile a raggi fiammeggianti in rame sbalzato e dorato di circa 170 cm. di diametro con tracce di doratura e con applicata una faccia del sole di 70 cm di diametro, a costituire la lancia indicante le ore. Al centro è collocato un leone di S. Marco in rame, un tempo dorato, che copre la testa dell'asse di trasmissione del moto.

Nel 1499 quando venne realizzata la Torre dell'Orologio i tre Re Magi e l'Angelo con la tromba erano stati concepiti per uscire ad ogni ora dalla loggia del secondo piano e sfilare in processione davanti alla statua della Madonna con il bambino. La delicata complessità del meccanismo e l'usura cui le sue parti erano sottoposte fecero che presto la processione dei Magi fosse smessa o ridotta nella frequenza. Nel 1759, i Magi furono rimessi in funzione con lo stesso meccanismo che ancor oggi li fa muovere in occasione delle festività dell'Epifania e dell'Ascensione. Le attuali statue lignee dei Magi e dell'Angelo, rifatte da GioBatta Alviero, risalgono al 1755.

Due piccole porte a struttura lignea, rivestite di lamina metallica dipinta e dorata decorate da due angeli lavorati a sbalzo e dorati, costituivano sin dall'origine le chiusure che si aprivano e chiudevano automaticamente per far uscire e rientrare i Re Magi e l'Angelo in processione. Dal 1858 queste porte sono sostituite per la maggior parte dell'anno da altre due porte metalliche con decorazione a motivi geometrici dorati con le aperture per rendere visibili i pannelli delle ore e dei minuti fatti ruotare dai tamburi realizzati da De Lucia.

I due giganteschi automi in bronzo, noti come i Mori per il colore della patina del metallo, furono fusi da Ambrogio delle Ancore nel 1497; il corpo è snodato all'altezza della vita per permettere il movimento di torsione richiesto dal battito delle ore. Anche la campana, che è sovrastata da una sfera dorata e una croce, fu realizzata nel 1497. I mori e la campana furono sollevati di circa un metro rispetto alla posizione originaria in occasione del rifacimento della copertura della Torre a metà Ottocento.

Gli spazi interni della Torre hanno dimensioni molto ridotte e si sviluppano su più livelli collegati da scale ripide e strette: non sono perciò accessibili a chi ha problemi di deambulazione e non sono consigliabili a chi soffre di claustrofobia, di vertigini, di disturbi cardio-respiratori. Non sono inoltre adatti a donne in gravidanza. L'ingresso è consentito a partire dai 6 anni.

Biglietti:

Intero

Ridotto:
ragazzi U.E. ed extra U.E. da 6 a 14 anni; studenti U.E. ed extra U.E. dai 15 ai 25 anni; cittadini U.E. ed extra U.E. over 65; residenti e i nati nel Comune di Venezia; titolari Venice Card Orange; acquirenti dei biglietti per I Musei di Piazza San Marco, Museum Pass Musei Civici Veneziani; acquirenti del biglietto degli Itinerari Segreti in Palazzo Ducale.

Offerta famiglie:

famiiglie composte da due adulti e almeno due bambini: 1 biglietto intero e gli altri ridotti

Il costo del biglietto è comprensivo di prenotazione e accompagnatore specializzato

ATTENZIONE: L'ingresso al sito prenotato è vietato senza la presentazione del voucher o biglietto. La presentazione della copia dell'ordine non dà diritto all'ingresso. Non sono previste eccezioni a questa regola.
Organizzazione Tecnica Società Cooperativa Culture - Venezia Provided by Società Cooperativa Culture - Venezia
Prenota
Da 3.30€