Castel Sant'Elmo

Castel Sant'Elmo

Vivi i circa 1000 anni di storia Napoletana, e goditi una vista senza uguali a 360 gradi sulla città

Uno dei simboli della città, nella memoria di tutto il mondo

La prenotazione deve essere richiesta con almeno 1 giorno lavorativo di anticipo.

Risparmia tempo nell'ordinare! Aggiungi al tuo basket tutti i biglietti che vuoi, poi riempi il modulo d'ordine e invia la richiesta.

Prima di effettuare l'ordine leggi le Informazioni sull'ordine.

IMPORTANTE:Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mails: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo [email protected] . Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL.

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, il museo confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto, nella stessa data.

Aperto da mercoledi a lunedi dalle 8:30 alle 19:30. Chiuso il martedi, 1 gennaio, 25 dicembre. La biglietteria chiude un’ora prima.

Politica di cancellazione:
Per cancellazioni ricevute una volta assegnato il codice di conferma, e per no show, possiamo rimborsare il costo di biglietti non utilizzati meno il costo del servizio (prevendita e prenotazione online).

Castel Sant'Elmo fu costruito nel 1329 per ordine di Carlo d'Angiò sulla collina di Sant'Erasmo (ora San Martino) per controllare le vie d'accesso alla città. La costruzione fu affidata a Tino da Camaino, Atanasio Primario e Francesco di Vito e fu completata nel 1343. La fortezza fu costruita nel posto dove i Normanni eressero, nel 1170, una torre d'osservazione chiamata Belforte, circondata da vegetazione.

Tutti gli eventi storici di Napoli coinvolgono Castel Sant'Elmo. Nel 1348 il castello subì il primo assalto da parte del re ungherese Ludovico. In seguito diventò un importante obbiettivo militare quando la Francia e la Spagna si contendevano il possesso del regno di Napoli.

Il re Carlo V, attraverso il vice re Pedro de Toledo, assegnò la ristrutturazione completa del castello all'architetto spagnolo Pier Luigi Scribà. Scribà disegnò una pianta a forma di stella a sei punte e il nuovo edificio includeva aree di difesa, polveriera, residenza per il castellano, ampi cortili, prigioni, dispense, una chiesa e una piscina per assicurare un'abbondante deposito di acqua.

Nel 1587 durante una tormenta un fulmine colpì la polveriera e l'esplosione causò considerevoli danni al castello e a molti monumenti e chiese della città.

Molte battaglie vi ebbero luogo tra i vari poteri dominanti, così come ripetute rivolte popolari, come la leggendaria di Masaniello nel 1647. Durante la Seconda Guerra Mondiale, i tedeschi avevano l'intenzione di farlo esplodere prima di lasciare la città, cambiando idea solo all'ultimo momento.

Il castello, che è stato restaurato e ospita mostre d'arte e di storia, ospita anche la Biblioteca Molaioli di Arte e una videoteca che fornisce informazione di tutti i monumenti della città. Il complesso contiene anche la chiesa di Sant'Elmo risalente al secolo XVI e la cappella di Santa Maria del Pilar, del secolo XVII.

Solo biglietti interi; i biglietti ridotti e gratuiti possono essere ottenuti solo direttamente ai musei e siti di Napoli.

Attenzione: Il costo è formato come segue:

  • Biglietto + mostra € 5.00
  • Diritti di Prevendita del Concessionario € 0.60
  • Diritti di Prenotazione Online € 3.40

In occasione della Giornata internazionale della donna, l’8 marzo 2017 sarà consentito alle donne l’ingresso gratuito nei musei e nei luoghi della cultura statali.

ATTENZIONE: L'ingresso al sito prenotato è vietato senza la presentazione del voucher o biglietto. La presentazione della copia dell'ordine non dà diritto all'ingresso. Non sono previste eccezioni a questa regola.
Organizzazione Tecnica Società Cooperativa Culture - Napoli Provided by Società Cooperativa Culture - Napoli
Prenota
Da 4.00€
Museo Pignatelli Cortes
napoli
Da € 1.20