Palazzo Ducale di Mantova

Palazzo Ducale di Mantova

Ammira il meraviglioso complesso di palazzi senza fare la fila!

Il biglietto consente la visita completa a Palazzo Ducale, compreso Castel San Giorgio con Camera degli Sposi, la Corte Vecchia e la collezione d'arte Romano Freddi

Il biglietto consente la visita completa a Palazzo Ducale, compreso Castel San Giorgio con Camera degli Sposi, la Corte Vecchia e la collezione d'arte Romano Freddi.

La prenotazione deve essere richiesta con almeno 1 giorno lavorativo di anticipo.

Risparmia tempo nell'ordinare! Aggiungi al tuo basket tutti i biglietti che vuoi, poi riempi il modulo d'ordine e invia la richiesta.

Prima di effettuare l'ordine leggi le Informazioni sull'ordine.

IMPORTANTE:Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mails: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo [email protected] . Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL.

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, il museo confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto, nella stessa data.

NOTA BENE: La biglietteria stampa i biglietti la mattina della visita prima dell'apertura del museo; una volta che i biglietti sono stati stampati, non è più possibile rimborsare per visite non effettuate.

Orario: da Martedì a Domenica dalle 08.45 alle 19.15, ultimo ingresso alle 18:30. Chiusura: 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre

Modalità di visita:

Dal 2 novembre al 30 marzo:
Solo visita con accompagnamento. Prevede l'accompagnamento del personale di custodia, che gratuitamente e a propria discrezione potrà fornire spiegazioni, nell'ambito del percorso di visita base. Nell'itinerario sono comunque presenti pannelli informativi. Partenza dei gruppi: ogni 15 minuti circa o al raggiungimento delle 30 unità. Durata: 1 ora e 30 minuti circa. E' possibile prenotare anche l'audioguida (disponibile in italiano, inglese, tedesco, francese), nell'ambito della visita con accompagnamento.

Dal 31 marzo al 1 novembre:
Visita libera, con o senza audioguida (italiano, inglese, tedesco, francese)

Dal 28 febbraio sono visitabili anche le carceri; la visita sarà sempre accompagnata ed è inclusa nel biglietto di visita.

Politica di cancellazione:
Per cancellazioni ricevute una volta assegnato il codice di conferma, fino a 2 giorni lavorativi prima della visita, possiamo rimborsare il costo di biglietti non utilizzati meno il costo del servizio (prevendita e prenotazione online). Cancellazioni successive e no show non sono rimborsabili.

Il Palazzo Ducale di Mantova è un insieme di edifici, realizzati tra l'inizio del Trecento e la metà del Seicento, periodo questo in cui declina la potenza del casato dei Gonzaga. L'insieme è costituito da circa 500 stanze e copre una superficie di circa 34.000 metri quadrati.

Hanno contribuito alla realizzazione di questo complesso monumentale i più grandi artisti di ogni tempo, che i Gonzaga seppero richiamare al loro servizio per accrescere la magnificenza della loro reggia. I nomi più significativi sono Bartolino da Novara, che progettò e diresse la costruzione del Castello di San Giorgio; Antonio Pisano, il noto Pisanello, che realizzò un celebre ciclo di affreschi che si ispira alla leggenda di Re Artù; Andrea Mantegna autore della celebre "Camera Picta" o "Camera degli Sposi"; Giulio Romano, celebre tanto per le sue pitture quanto per la progettazione scenografica delle sue realizzazioni architettoniche.

La parte più antica è costituita dagli ambienti della Domus Magna e del palazzo del Capitano, in seguito denominati Corte Vecchia. Il castello di San Giorgio, costruito nel 1395, venne rimaneggiato nel 1459, quando il marchese Ludovico Gonzaga decise di trasferirvisi dalla Corte Vecchia. Al nome di Ludovico si legano inoltre due importanti interventi decorativi: il primo realizzato nella Sala dei Principi da Pisanello, con affreschi rappresentanti un ciclo cavalleresco arturiano; l'altro è legato al nome di Andrea Mantegna, il quale decorò nella torre di nord-est del Castello di San Giorgio tra 1465 e 1474 la celebre Camera degli Sposi, in onore di Ludovico Gonzaga e della moglie Barbara di Brandeburgo.

Il primogenito Federico I aggiunse ai palazzi la Domus Nova, su disegno di Luca Fancelli, completata solo nel XVII secolo. Ancora nel castello, nella controtorre est, Isabella d'Este dispose la propria collezione, collocando i dipinti, oggi al Louvre, nello Studiolo, e le antichità nella Grotta. L'intera collezione di Isabella, alla morte del marito Francesco II (1519), venne trasferita in Corte Vecchia, nel nuovo appartamento comprendente anche la Camera della Scalcheria, decorata nel 1522 da Lorenzo Leonbruno con grottesche e soggetti mitologici, e un piccolo giardino segreto.

La sterminata decorazione del palazzo Ducale comprende tematiche storiche, celebrative, allegoriche e mitologiche. Ulteriori interventi decorativi a carattere mitologico risalgono al duca Federico II, il quale affidò nel 1531 a Giulio Romano la ristrutturazione del palazzo Ducale, con la distrutta Palazzina della Paleologa e l'appartamento di Troia. Fanno parte dell'appartamento anche la sala di Giove, il Gabinetto dei Cesari, il Camerino dei Falconi o di Ganimede, la Loggetta dei Cani, decorata con le storie di Cerere e Proserpina e il Camerino degli Uccelli.

Allo stesso Giulio Romano si deve la creazione dell'appartamento estivo detto "la Rustica" (1538-1539). Anche gli affreschi del Salone di Manto risalgono alla seconda metà del secolo, successivamente alla costruzione dell'ambiente, opera dello stesso Giulio Romano. Alcune incertezze gravano sulla cronologia degli affreschi e degli stucchi che ornano la preziosa Saletta di Apollo o delle Virtù, in quanto la tradizionale attribuzione a Primaticcio, con la conseguente datazione anteriore a 1532 contrasta con la presunta epoca di costruzione dell'ambiente, da collocarsi invece nella seconda metà del secolo: questa datazione collimerebbe dunque con un'attribuzione della decorazione a Lorenzo Costa il Giovane, il quale inoltre dipingeva nel 1579 la volta della Camera dello Zodiazo in Corte Vecchia. L'ultimo intervento decorativo a carattere mitologico intrapreso nel XVI secolo, infine, riguardò gli affreschi con storie delle Metamorfosi nella Galleria del Passerino, iniziati nel 1595, opera condotta da Antonio Maria Viani, ai collaboratori del quale si devono anche gli affreschi di soggetto mitologico e allegorico che decorano la volta a botte della Galleria degli Specchi, ideata originariamente come un grande loggiato successivamente chiuso.

Biglietti:

Biglietto intero

Biglietto ridotto
dai 18 ai 25 anni non ancora compiuti; insegnanti che attestino la loro titolarità di insegnamento.

Biglietto gratuito:
cittadini dell'Unione Europea (compresi quelli provenienti da paesi di nuova adesione); minori di 18 anni e maggiori di 65 anni; studenti universitari di materie storico-artistiche, archeologiche, architettoniche e studenti di accademie di belle arti (è necessario presentare un documento che certifichi l'iscrizione all'anno accademico in corso); gruppi di scuole italiane di ogni ordine e grado statali e non statali; docenti e accompagnatori di gruppi di studenti; guide turistiche; membri dell'ICOM; giornalisti in possesso di tessera; insegnanti di materie storico-artistiche; dipendenti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il costo del servizio ed il costo dell'eventuale mostra saranno dovuti anche per riduzioni, gratuità e giornate di gratuità. Preghiamo notare che all'ingresso del museo verrà richiesto un documento d'identità che giustifichi il motivo della riduzione.

ATTENZIONE: L'ingresso al sito prenotato è vietato senza la presentazione del voucher o biglietto. La presentazione della copia dell'ordine non dà diritto all'ingresso. Non sono previste eccezioni a questa regola.
Organizzazione Tecnica Weekend a Firenze in collaborazione con Charta Srl Provided by Weekend a Firenze in collaborazione con Charta Srl
Prenota
Da 5.70€